Dai Comuni


Neve, Rocco Iagulli: "Abbiamo diritto di dire la nostra"

"Per gli studenti, dopo il danno anche la beffa. Assurda la notizia dal Parzanese"

neve-rocco-iagulli-abbiamo-diritto-di-dire-la-nostra

La segnalazione da Rione Martiri

Ariano Irpino.  

“L'emergenza neve? Altro che tutto bene. Si pulisce ai soliti posti a discapito di altri. E come al solito ho l'impressione che tutti dicono che è andata bene per non schierarsi contro.”  A parlare e Rocco Iagulli da Via Villa Caracciolo.

La raccolta dei rifiuti non c'è stata, nessuno ha detto niente. I mezzi del comune non hanno girato e nessuno ha detto niente. Poi c'è pure qualcuno che applaude al lavoro dei dipendenti comunali, forse perché gli hanno puliti il pianerottolo. Questa mattina scuole aperte e i mezzi pubblici? Perché nessuno dice, che non hanno potuto raggiungere le contrade e le scuole sono andate semi deserte? E le temperature all’interno degli istituti erano molto più basse rispetto a quelle previste per legge. Prossima settimana si prevede neve ancora. Speriamo bene.

Crisi idrica, mancanza di energia elettrica e le scuole aperte? Non hanno pulito un marciapiede se succede qualcosa a scuola la prima cosa che fanno e quella di far uscire i ragazzi e se uno non è in condizioni di poterli andare a prendere devono ritirarsi a piedi. Mi dispiace per il sindaco, persona stimabilissima, ma le emergenze non vanno affrontate così. Ad Ariano il disagio è solo per qualcuno. Prendiamo esempio da Foggia e da tanti altri Comuni, anche più piccoli, che hanno saputo attendere con prudenza oggi.

E c’è di più oggi apprendiamo la notizia, come se non bastasse, che l’assenza a scuola è ritenuta ingiustificata al Liceo Parzanese. Qui pari ad oltre il 60%. Cose davvero assurde, come dire al danno anche la beffa. Grazie per aver dato voce anche al quartiere Martiri. Speriamo bene per la prossima ondata di freddo e neve con la speranza che chi di dovere intervenga immediatamente e non ci faccia correre rischi a causa del ghiaccio sulle strade. 

 

Gianni Vigoroso

(mercoledì 11 gennaio 2017 alle 18.00)